foto insieme filosofandoSi è svolto presso l’I.I.S. “Pezzullo-Quasimodo-Serra” di Cosenza, il primo incontro di formazione –dibattito interattivo, curato dal dott. Aldo Pisano, dal Titolo “Filosofando con Harry Potter. Etica, linguaggio e alterità nel mondo di J.K.Rowling”. L’incontro è stato fortemente voluto dalla Dirigente, dott.ssa Rosita Paradiso al fine di arricchire la proposta culturale dell’Istituto e la qualità del servizio, offrendo agli studenti un’importante occasione di crescita umana.

Pertanto, le classi 3^A del Liceo Scienze Umane – opzione Economico Sociale e la 3^B SIA, Sistemi Informativi Aziendali – Istituto Tecnico, sono stati protagonisti, nella giornata del 30 aprile 2019, insieme alla docente di Filosofia dott.ssa Antonella Ciappetta, di un primo esperimento per avvicinare i giovani studenti ad una lettura filosofica del magico mondo di Harry Potter. Tale esperimento si inserisce nel neo-movimento della Pop-sophia con lo scopo di riabilitare il significato dell’esperienza filosofica evidenziandone il valore critico-interpretativo della realtà così da non farne percepire l’eccessiva distanza dal quotidiano. La finalità del lavoro è stata quella di stimolare i giovani studenti a leggere il racconto di Harry Potter in chiave critica interrogarsi sul rapporto che lega la magia, la scienza e la Filosofia. Fondamentale in questo intervento è stato far scaturire in ogni partecipante la curiosità unita all’osservazione critica della realtà. Gli studenti hanno avuto l’occasione di porre domande del tipo: che valore assume la differenza fra due mondi “babbano” e “magico” ? Il linguaggio modifica veramente la realtà che ci circonda, come avviene con gli incantesimi? Diversi sono stati gli spunti di riflessione per gli studenti che hanno avuto l’occasione di ritrovare nel racconto il pensiero dei filosofi antichi come Socrate e Platone e la Teoria degli atti linguistici di Austin . La metodologia utilizzata è stata quella del Circle Time, dibattito interattivo con i partecipanti e la lettura dei brani nella forma dello story-telling, utile a sondare le soglie di attenzione e le capacità interpretative degli uditori. Il lavoro svolto dal dott. Aldo Pisano è stato molto apprezzato dagli studenti che hanno accolto tale iniziativa con entusiasmo, diventando protagonisti indiscussi di un viaggio che ha utilizzato la conoscenza quale strumento di lettura della realtà e di orientamento per e nella vita.

 

RE famiglie
REdoc

Login